Pubblicato in: Hashtag del gruppo

Lunedì del consiglio – 20/11/2017

I consigli del gruppo sulle storie rimaste nel cuore!

Giulia Previtali

Una delle storie che porto nel cuore è quella di Hime No Shirotsuki “Fuoco”.
Ci siamo conosciute così e ci sono affezionata. Dovrei leggere la seconda parte appena riesco. Però adoro come scrive, è avvincente e lei sa quanto mi sia affezionata ai suoi personaggi

Un’altra storia è quella di Reyna Liss Blake: “Under a Paper Moon”.
Ci siamo conosciute grazie a quella ed io adoro Scarlet, lei lo sa.
C’è amore ma non è la parte centrale del racconto… si, la storia d’amore c’è ma senza smancerie o pesantezza.
Adam infatti è un ragazzo dolcissimo e coraggioso che l’aiuta ad accettare la sua natura soprannaturale.
Ma tra branchi, regole e nemici diventa tutto avvincente ♡

Pikapikahoshi

Una delle storie che mi è piaciuta tantissimo, anche se non trovo mai tempo per finirla, è Different Soul Confusion, di Giulia Previtali. È la prova che una ship che non mi piace può anche essere letta, se l’autrice scrive bene

Adoro This can’t be di Kira RH su EFP Teriel Donovan, e anche se sono ancora all’inizio della fanfiction, posso dire che il suo stile mi piace moltissimo!

Valentina Pangallo

Di storie nel mio cuore ce ne sono principalmente 3.

La prima è stata scritta da una ragazza che non fa parte di questo gruppo, il titolo è “Lo sciabordio di un’onda che si infrange” ed è un fantascientifico/MM. L’ho divorato, nonostante la lunghezza, in pochi giorni e mi ha fatto piangere, ridere, andare fuori di testa. Ari e Nael sono ancora nel mio cuore e li vado a cercare spesso, quando mi mancano.

La seconda è “Lord Hyuma e l’Armata delle Tenebre” di Christopher Sabir un fantasy pieno zeppo di mostroni e di combattimenti. Anche qui lacrime a fiumi nei momenti di climax e risate a crepapelle (soprattutto grazie a Kai ;)). I personaggi sono ben strutturati e mi sono entrati dentro al punto da spingermi a disegnarne una mia versione e una volta li ho anche sognati. Mi arrabbio con l’autore quando fa capitare loro qualcosa di male e spesso ne parliamo tra di noi, come se fossero amici in carne e ossa e non solo i personaggi inventati di un libro.

Anche la terza opera è stata scritta da una ragazza non presente qui. Il titolo è “Lame di sangue” ed è un paranormale ambientato in un Giappone dove gli shinigami combattono gli yokai a colpi di katana. I personaggi sono ben fatti e mi hanno fatta innamorare di loro (soprattutto Ryo, se esistesse lo sposerei!) e la protagonista, per una buona volta, non è una bimbetta senza spina dorsale, ma una ragazza forte che, nonostante le difficoltà, riesce ad andare avanti, aiutata ovviamente dai suoi cari. Ho letto l’intero libro in due giorni e credo che meriti davvero attenzione.

Christopher Sabir

Di storie che veramente mi sono entrate nel cuore ce ne sono fondamentalmente 2

La prima è “Viaggio attraverso un ricordo” di Valentina Pangallo. Una storia emozionante che ruota attorno al ricordo di una spiacevole esperienza vissuta in gioventù dai due protagonisti Rui e Kei. Scoprire quale fosse il mistero che la coppia di amici celava al mondo intero. Ho adorato tutto di quella storia. La trama. L’ambientazione. Il legame strettissimo tra i due protagonisti. Anche gIi altri personaggi (Tsukino Yamato in particolare della quale mi sono preso persino una cottarella )
È una storia favolosa che consiglierei a tutti.

Poi c’è Crystallum-Sogni perduti. Primo romanzo di una saga fantasy scritta da uno che non è presente in questo gruppo.
Parla delle vicende avventurose di un gruppo di amici che si troveranno invischiati in vicende molto più grandi di loro che rischieranno di inghiottirli per sempre.

Una menzione speciale va a “Ice the sapphire eye killer” di Claudia Colaci
Un horror dalle sfumature paranormali attualmente in revisione che vanta un enorme potenziale.
Narra le vicende della piccola Horo, la quale possiede il dono di controllare il ghiaccio tramite la sua alter ego, la misteriosa e crudele Ice.
Già dai primi capitoli si evince quanto lei sia brava a trasmettere ansia e paura. E alla fine di ogni capitolo c’è sempre un colpo di scena che ti fa rimanere a bocca aperta.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...